Eleison comments CCLXXIII:

MORE AMMUNITION

Commenti settimanali di
di S. Ecc. Mons. Richard Williamson
Vescovo della Fraternità Sacerdotale San Pio X


  6 ottobre 2012

Pubblichiamo il commento di S. Ecc. Mons. Richard Willamson relativo agli appunti critici che gli vengono mossi da più parti.

Questi commenti sono reperibili tramite il seguente accesso controllato:
http://www.dinoscopus.org/italiano/italianiprincipale.html




Altre munizioni

Godendo del privilegio di avere una varietà di amici che mi sparano da tutte le direzioni, non riesco a sopportare l’idea che possano rimanere a corto di munizioni, così ecco una collezione di proiettili e di granate raccolte sul campo di battaglia. I commenti vengono da sacerdoti, laici e suore, sconvolti soprattutto da un certo episodio della storia moderna che sarebbe stato negato alla TV svedese nel novembre del 2008. (Eppure… eppure…) che i lettori si divertano!

Questo vescovo ha un forte temperamento con grande prestigio e autorità, così non può sopportare di non essere il Numero Uno nella Fratenità San Pio X. Volendo poi farsi un nome nei libri di storia, ma rendendosi conto che a 68 anni non avrebbe più avuto la possibilità di essere eletto Superiore Generale, ha fatto esplodere alla TV svedese la “bomba revisionista” allo scopo di attirare l’attenzione e diventare un pezzo grosso. Per ottenere influenza è disposto a rischiare la spaccatura della FSSPX.”

Ha deciso una provocazione a tutto campo tramite l’emittente, al fine di lanciare un bastone fra le ruote nelle discussioni fra Roma e la FSSPX, che egli disapprova. Essendo in una posizione subordinata, solo con uno scandalo avrebbe potuto fermare il dialogo e l’accordo che ne potrebbe derivare.

Ama provocare perché è un infiltrato, un ex anglicano che è ancora fondamentalmente ostile alla Chiesa cattolica. Vuole bloccare ogni accordo fra Roma e la FSSPX perché questo sarebbe troppo favorevole per la FSSPX, cioè per la Chiesa cattolica.”

È un illuminato supernaturalista, un patito della cospirazione, ossessionato dal pericolo ebraico. Pensa che l’Apocalisse arriverà domani. Né lui né il revisionismo sono seri.”

Ha qualità naturali che lo rendono mondano e ambizioso. È abituato a ricevere omaggio da tutti. È abituato ad avere influenza su molte persone, ed è stato trattato come un piccolo dio quando ancora era in viaggio. Tuttavia, in forza delle sue qualità personali è orgoglioso e geloso di Mons. Fellay, così alla TV svedese ha dato sfogo all’invidia e al risentimento.

In realtà, ben prima della questione svedese, egli era troppo politico e troppo indipendente dal resto della FSSPX, di cui non condivideva interamente lo spirito. Nel 2004 ha attaccato pubblicamente la dirigenza della FSSPX per il suo spirito giansenizzante e il suo supernaturalismo. In realtà si è trattato di un mero regolamento di conti personale, come sono soliti fare gli uomini di Chiesa.

La sua originalità si accompagna ad una completa mancanza di responsabilità, ed è per questo che ha scatenato in pubblico il suo cavallo di battaglia antisemita, senza  curarsi dei danni che avrebbe potuto fare alla Tradizione. In realtà è stato manipolato da fascisti e neo-pagani o, quanto meno, è stato sfruttato da essi. In quella occasione non si mosse per potere personale, ma è imprevedibile e non ci si può fidare.”

E tutte queste cose sono state dette di me! Oh! Come mi piace l’attenzione!
                                                                                                                   Kyrie eleison.

Londra, Inghilterra



ottobre 2012

Ritorna a Documenti